In estate siamo più inclini all’amore? Sembra proprio di sì. Ecco le tipologie di amori estivi più ricorrenti, ciascuna con i suoi pro ed i suoi contro!

  1. L’animatore: chi non ha mai subito il fascino della scritta STAFF sulla maglietta indossata su un fisico in forma. Ebbe sì lui abbronzato, simpatia da vendere, sorriso malizioso e sguardo bè a questo proprio non si può resistere. Improvvisamente vi sembra di essere in Piccolo grande Amore, in cui Roul Bova esce dall’acqua con quel fisico “vagamente” scolpito e in quel momento capisci che non ha più scampo.

PRO: ti senti una favola

CONTRO: vietato il coinvolgimento emotivo, il rischio delusione è assicurato!

  1. Il tombeur de femme: affascinante più che bello, anche se le fisique du role non gli manca. Intrigante, coinvolgente, strategicamente orientato se cadi nella sua tela non hai più scampo, alla sua abilità di farti sentire l’unica.

PRO: ti porta alle stelle

CONTRO: il rischio di sentirsi alle stalle il giorno dopo è contemplato. Se il emotivamente non si è al massimo meglio tenersi alla larga

  1. La cozza: quella sera in cui hai voglia di divertirti, un bicchiere di più e magari dopo un bacio dato per sbaglio e… te lo ritroverete ovunque appiccicato come una cozza anche nei momenti in cui meno ne avresti voglia. In questo caso o decidete di scappare e seminarlo o vi rassegnate.

PRO. Ideale se cercate l’uomo zerbino

CONTRO: da evitare se soffrite di claustrofobia

  1. Lo straniero: quell’accento è davvero difficili resistere spagnolo caliente, nordico sexy ice, australiano aitante, insomma quel che affascina non sono di certo i discorsi sui massimi sistemi che forse non avrete il tempo di fare, né vi rivedrete mai, ma il fascio dello straniero è proprio questo

PRO: sperimentare il bello del diverso

CONTRO: è la tipologia di amore meno indicata per chi è a rischio sindrome da abbandono

  1. Toy Boy: tanti sono i meriti dell’estate e tra questi anche quel lieve offuscamento delle aree più razionali del cervello e favorendo il lasciarsi andare dandosi  il permesso di vivere “situazioni” impossibili in città. Improvvisamente la frase  “l’età è quella che ci si sente dentro” non ci è mai sembrata così vera e il gioco è fatto.

PRO: sperimentare una tipologia di divertimento che quasi non si ricordava

CONTRO: al ritorno in città talvolta è un amaro ritorno alla realtà

    6. “Mister Per Sempre”:    Anche se la percentuale è bassa può capitare che durante un viaggio con sconosciuti o una vacanza tra amici si accenda una scintilla che trasforma il flirt estivo nell’amore della vita

PRO: e vissero per sempre felici e contenti

CONTRO: ai posteri l’ardua sentenza

Ti può interessare anche

Gli Amori estivi